Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Documentazione necessaria per immatricolazione E34 importata

  1. #1
    Bimmer Avanzato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Solara, MO, Italia.
    Messaggi
    2,433
    Potenza Reputazione
    58

    Documentazione necessaria per immatricolazione E34 importata

    Buongiorno a tutti,
    tra non molto acquisterò una E34 in Olanda, tuttavia penso che non sia mai stata immatricolata in Olanda, in quanto con basso chilometraggio e proveniente dal Giappone. Probabilmente è sempre rimasta senza targa in concessionaria
    Quando andrò a ritirarla, la concessionaria olandese mi farà avere la targa provvisoria locale per il rientro in auto. Tuttavia non credo che sarà nel periodo di validità di una precedente revisione.
    Se non erro in questi casi prima di immatricolarla in Italia occorre non la semplice revisione ma il collaudo in motorizzazione civile.
    Il venditore mi ha dato il codice VIN del telaio, pensavo (se possibile) di chiedere dei certificati dell’auto alla Bmw Italia.
    BMW über alles in der Welt

  2. #2
    Socio BYCI
    L'avatar di nic65
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Massa, MS
    Età
    53
    Messaggi
    5,393
    Potenza Reputazione
    142
    solitamente se si revisiona nel paese di partenza la revisione è valida per 2 anni anche in Italia, attenzione però che alcune motorizzazioni italiane la vogliono trascritta nel libretto,anche provvisorio del paese di partenza,altre si accontentano della documentazione che certifica la revisione,di norma ,inoltre,il paese che cede non permette nessuna targa e documentazione provvisoria senza la revisione,ti sei accertato di questo?

  3. #3
    Bimmer Avanzato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Solara, MO, Italia.
    Messaggi
    2,433
    Potenza Reputazione
    58
    Grazie Nic,
    il tipo della concessionaria mi ha parlato di una "tecnical inspection" contestualmente alla autorizzazione per l'esportazione...forse è quella la revisione
    BMW über alles in der Welt

  4. #4
    Presidente BYCI 2016-2020

    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Trentino
    Età
    43
    Messaggi
    67,973
    Potenza Reputazione
    1052
    esatto, falla però segnare sul libretto temporaneo e se puoi fatti dare un attestato in aggiunta, da tenerti da parte (dato che la mtc in Italia ti prende tutti gli originali... meglio avere una pezza aggiuntiva in caso di errori)
    Dalla e3 alla e36 una lunga storia di Passione
    Rommel is Nothing

  5. #5
    Socio BYCI
    L'avatar di Slingshot
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Età
    47
    Messaggi
    2,023
    Potenza Reputazione
    98
    Citazione Originariamente Scritto da Kaiser Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    tra non molto acquisterò una E34 in Olanda, tuttavia penso che non sia mai stata immatricolata in Olanda, in quanto con basso chilometraggio e proveniente dal Giappone. Probabilmente è sempre rimasta senza targa in concessionaria
    Quando andrò a ritirarla, la concessionaria olandese mi farà avere la targa provvisoria locale per il rientro in auto. Tuttavia non credo che sarà nel periodo di validità di una precedente revisione.
    Se non erro in questi casi prima di immatricolarla in Italia occorre non la semplice revisione ma il collaudo in motorizzazione civile.
    Il venditore mi ha dato il codice VIN del telaio, pensavo (se possibile) di chiedere dei certificati dell’auto alla Bmw Italia.
    Probabilmente dovrai chiedere a BMW Italia il certificato delle caratteristiche tecniche o COC, che rilasciano in base al numero di telaio

  6. #6
    Consigliere BYCI 2016-2020
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    macomer, NU, Italia.
    Messaggi
    1,686
    Potenza Reputazione
    68
    proseguo questo post integrandolo con una richiesta, vorrei acquistare una e36 in Okanda da un privato, ma essendo particolarmente lontana volevo proporre al proprietario di portarmela in Italia o di incontrarlo magari a metà strada, come potrei organizzare il tutto, accetto suggerimenti.

  7. #7
    Presidente BYCI 2016-2020

    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Trentino
    Età
    43
    Messaggi
    67,973
    Potenza Reputazione
    1052
    Oltre a soluzioni border line tipo proseguo con l'auto targata a suo nome e sbrigo la burocrazia da casa, che sconsiglio, valuterei targhe temporanee tedesche da organizzare in base alla legge locale o se l'Olanda ne fornisca di suo...
    sentiamoci
    Dalla e3 alla e36 una lunga storia di Passione
    Rommel is Nothing

  8. #8
    Bimmer di 1° Livello
    L'avatar di zampa
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Età
    45
    Messaggi
    395
    Potenza Reputazione
    45
    Un amico ha comprato una 964 a Rotterdam e se l'è fatta portare a Milano con bisarca (spesa circa 500€). Ma il concessionario olandese gli ha chiesto se voleva una targa prova provvisoria o meno. L'auto era americana ed è stata immatricolata olandese dopo aver concluso l'acquisto (era dal concessionario da più di anno ancora senza targa).
    Essendo un privato dovresti chiedere a lui di informarsi. Nel caso cmq evita la Svizzera per il rientro in Italia

    Inviato dal mio MI MAX utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Consigliere BYCI 2016-2020
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    macomer, NU, Italia.
    Messaggi
    1,686
    Potenza Reputazione
    68
    se questa testina di vitello mi rispondesse alla mail ... grazie mille Marco


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •